Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un concetto di torre aeroportuale a distanza collaudato e pronto per la distribuzione

Anche i responsabili dei servizi del traffico aereo (ATS, Air Traffic Services) possono adesso lavorare in remoto. Le nuove tecnologie consentono a un responsabile degli ATS di controllare diversi aeroporti lontani.

Trasporti e Mobilità

Gli ATS regolano e offrono assistenza agli aeromobili, per garantire operazioni sicure, con servizi che includono controllo del traffico, informazioni varie e servizi consultivi. La struttura attuale degli ATS può creare disequilibri tra la capacita degli ATS e la domanda: ad esempio, un responsabile degli ATS potrebbe lavorare nella torre di controllo di un aeroporto molto tranquillo che riceve solo pochi voli al giorno. Il responsabile sarebbe sottoutilizzato in modo inefficiente. Anche la situazione contraria è comune, dove la domanda di ATS nei momenti di picco è molto elevata nei principali aeroporti, comportando una disponibilità insufficiente di responsabili degli ATS.

Torri di controllo remote

La soluzione è rappresentata dal concetto di torre di controllo remota che bilancia offerta e domanda. Il progetto PJ05 Remote Tower, finanziato dall’UE, ha lavorato per portare il concetto a una piena maturità industriale. L’iniziativa è stata finanziata nell’ambito dell’impresa comune SESAR, un partenariato pubblico-privato istituito per modernizzare il sistema europeo di gestione del traffico aereo. «Grazie al concetto di torre di controllo remota», illustra Jörn Jakobi, coordinatore del progetto, «è possibile sostituire la tradizionale visuale attraverso la finestra della torre e con binocolo con un panorama video ad alta definizione, combinato a una telecamera pan-tilt zoom». Il flusso video di un aeroporto può essere trasmesso a qualsiasi luogo, anche distante dal campo d’aviazione. Per i piloti, il concetto non presenta grosse differenze e, in alcuni casi, apporta un miglioramento. Per i responsabili degli ATS, le differenze fondamentali consisteranno nella trasmissione video al posto della visuale attraverso una finestra e la possibilità di fornire ATS per un aeroporto a distanza. Il concetto di torre di controllo remota multipla è simile. Ciò significa che la trasmissione della telecamera può essere inviata a un centro di torre di controllo a distanza, dove un gruppo di responsabili degli ATS può bilanciare internamente la domanda in base alle necessità. «Con l’idea di multiplo, il concetto di torre a distanza raggiunge il livello supremo di sinergia», aggiunge Jakobi. «Un responsabile degli ATS può fornire i propri servizi simultaneamente a diversi aeroporti con una domanda bassa. In alternativa, è possibile allocare diversi responsabili degli ATS a un singolo aeroporto con una domanda elevata».

Simulazione e verifica

I ricercatori hanno studiato in che modo ottenere l’allocazione più efficiente, conducendo diverse simulazioni in tempo reale in cui un singolo responsabile degli ATS fornisce servizi fino a tre campi d’aviazione contemporaneamente. Per rendere fattibile la fornitura di ATS a più torri di controllo remote, il carico di lavoro dei responsabili degli ATS non deve essere né troppo alto né troppo basso, come è stato fatto durante le simulazioni. Il lavoro del progetto ha inoltre identificato barriere o potenziali problemi associati a tale realizzazione e raccomandato contingenze per questi scenari. Le raccomandazioni dovevano essere applicate prima dell’adozione della tecnologia di torri di controllo multiple da parte dell’industria dell’aviazione. Tuttavia, non si sono verificati di fatto gravi problemi di sicurezza durante le simulazioni. Lo sviluppo del progetto PJ05 Remote Tower è ora pronto per essere trasferito all’industria dell’aviazione per la distribuzione. Il progetto subentrante SESAR2020 Wave 2 gestirà il trasferimento. Un secondo progetto subentrante PJ05-W2 perfezionerà l’allocazione flessibile degli aeroporti tra diverse posizioni e responsabili degli ATS. Diversi fornitori europei di servizi di navigazione aerea intendono sfruttare il concetto nel breve termine. Qualsiasi aeroporto europeo che fornisca un ATS non efficiente, un problema con cui quasi tutti gli aeroporti di piccole e medie dimensioni fanno i conti, è un buon candidato per questo servizio. Una volta distribuito, il sistema comporterà una maggiore flessibilità ed efficienza per i responsabili ATS, fornendo più opzioni agli aeroporti piccoli, come la possibilità di estendere le ore operative oppure organizzare grandi voli commerciali.

Parole chiave

PJ05 Remote Tower, aeroporto, torre di controllo remota, campo d’aviazione, servizi del traffico areo, torre di controllo remota multipla, trasmissione video

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione