CORDIS
Risultati della ricerca dell’UE

CORDIS

Italiano IT

Over-The-Counter Test Strip for Early-Stage Cancer Screening

Informazioni relative al progetto

ID dell’accordo di sovvenzione: 868376

Stato

Progetto concluso

  • Data di avvio

    1 Luglio 2019

  • Data di completamento

    31 Dicembre 2019

Finanziato da:

H2020-EU.3.

H2020-EU.2.3.

H2020-EU.2.1.

  • Bilancio complessivo:

    € 71 429

  • Contributo UE

    € 50 000

Coordinato da:

LOGODERM OKTATO ES SZOLGALTATO KORLATOLT FELELOSSEGU TARSASAG

Italiano IT

Usare il microbioma intestinale per individuare precocemente il cancro al seno

Lo screening del cancro è vitale per una diagnosi precoce e una maggiore possibilità di sopravvivenza. BiomStrip sta sviluppando un dispositivo non invasivo, preciso e a basso costo, che le pazienti possono utilizzare per individuare i tumori molto presto, a partire dal microbioma intestinale.

Salute
© Alpha Tauri 3D Graphics, Shutterstock

Dopo le malattie cardiovascolari, il cancro è la seconda principale causa di morte a livello globale. Secondo le stime, nel 2018 è stata la causa di 9,6 milioni di morti in tutto il mondo, circa un morto su sei. Se il cancro viene diagnosticato precocemente, quando non è troppo esteso e non si è diffuso, spesso può essere trattato con successo. In seguito, la terapia diventa più difficile e costosa, con minori possibilità di sopravvivenza. Ad esempio, oltre il 90 % delle donne a cui viene diagnosticato un cancro al seno allo stadio iniziale, il più comune nelle donne, sopravvive per almeno 5 anni rispetto al 15 % di quelle per le quali la diagnosi avviene in uno stadio avanzato. Il progetto BiomStrip, finanziato dall’UE, ha approfittato del fatto che tutte le malattie, dai problemi metabolici ai disturbi psichiatrici, vanno di pari passo con lo sconvolgimento dell’equilibrio microbico simbiotico, chiamato disbiosi. La disbiosi intestinale accompagna non solo le condizioni locali legate all’intestino, quali il cancro al colon, ma tutti i tipi di cancro. Il team ha identificato i biomarcatori tumorali adatti sulla base di ampi dati di una biobanca, ha convalidato i marcatori selettivi e si è assicurato il primo brevetto su un marcatore diagnostico. Altri due sono attualmente in attesa. Grazie ai finanziamenti dell’UE, il team ha potuto condurre uno studio di fattibilità per l’ulteriore sviluppo e il piano aziendale dell’innovazione.

Screening diagnostico decentrato

Per individuare precocemente il cancro, BiomStrip conta sull’identificazione di reazioni specifiche di anticorpi che rivelano la presenza o l’assenza di marcatori tumorali. Il dispositivo diagnostico portatile fornisce una risposta SÌ o NO per il cancro in pochi minuti analizzando un campione di feci per rilevare tali marcatori. «Poiché il dispositivo è facile da usare, le pazienti possono eseguire i test da sole, proprio come un test di gravidanza. Rispetto all’attuale pratica di screening, un risultato negativo per il cancro offre un grado di fiducia più elevato. In caso di esito positivo, le utenti dovrebbero sottoporsi a una visita medica per un esame fisico e per una consulenza», spiega Peter Bay, leader della ricerca BiomStrip. In caso di risultato positivo confermato, la diagnosi precoce della malattia consente di intervenire in modo efficace, aumentando notevolmente le possibilità di successo del trattamento per le pazienti.

Una piattaforma tecnologica del futuro

L’innovazione di BiomStrip potrebbe contribuire a migliorare drasticamente i tassi di sopravvivenza al cancro. La sua disponibilità come dispositivo da banco promette di alleviare l’onere dello screening di grandi popolazioni per identificare gli individui a rischio. Ciò contribuirebbe a ridurre i costi sanitari, con un uso più mirato di risorse costose, ottenendo al contempo una maggiore conformità allo screening. Inoltre, darà alle pazienti maggiori poteri, fornendo loro una diagnostica semplice e prontamente disponibile e una maggiore conoscenza della loro salute. «Attualmente la nostra ricerca si concentra sul cancro al seno, ma BiomStrip può essere utilizzato per qualsiasi tipo di cancro per il quale siano stati identificati e convalidati i marcatori. Vogliamo sviluppare ulteriormente la tecnologia per coprire più tipi di cancro», afferma Bay. L’obiettivo del team è quello di operare come sviluppatore e fornitore di tecnologia. Con un prototipo funzionante, si sta ora cercando di avviare collaborazioni con aziende per la produzione e la distribuzione del dispositivo per il punto di assistenza in base a un contratto di licenza, non prima di aver ottenuto la necessaria approvazione normativa. Nel frattempo, si lavora per ampliare il database dei biomarcatori e pianificarne ulteriori studi di validazione.

Parole chiave

BiomStrip, cancro al seno, microbioma, intestino, disbiosi, screening, diagnosi, biomarcatori, punti di assistenza, anticorpi, test di gravidanza

Informazioni relative al progetto

ID dell’accordo di sovvenzione: 868376

Stato

Progetto concluso

  • Data di avvio

    1 Luglio 2019

  • Data di completamento

    31 Dicembre 2019

Finanziato da:

H2020-EU.3.

H2020-EU.2.3.

H2020-EU.2.1.

  • Bilancio complessivo:

    € 71 429

  • Contributo UE

    € 50 000

Coordinato da:

LOGODERM OKTATO ES SZOLGALTATO KORLATOLT FELELOSSEGU TARSASAG