Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Sistema indossabile di allerta precoce per problemi alla schiena

Una maglietta intelligente rileva movimenti potenzialmente pericolosi della colonna vertebrale e avvisa gli utilizzatori in modo che possano cambiare le loro abitudini di movimento.

Tecnologie industriali

Chi svolge lavori manuali esegue attività che con il tempo potrebbero causare lesioni. Invece di affrontare le conseguenze sanitarie ed economiche successive a una lesione, sarebbe per tutti preferibile un metodo per evitare i problemi in fase iniziale. Il progetto Manuback, condotto da Dynaback, un’azienda bulgara specializzata in tecnologia indossabile, ha creato un indumento intelligente che potrebbe essere di aiuto. L’indumento dispone di sensori inerziali integrati nel tessuto collegati a una rete nel cloud. Tramite il monitoraggio delle posizioni del lavoratore, il sistema è in grado di avvisare l’utilizzatore e il dirigente sull’andamento dei movimenti potenzialmente pericolosi. «Dynaback si propone di identificare e ridurre i movimenti scorretti della colonna vertebrale, inviare un avviso precoce per i problemi alla schiena e incoraggiare sane abitudini di movimento. In particolare, è studiato per soddisfare le esigenze del mercato del lavoro e della sicurezza», spiega Gergana Valcheva, responsabile del progetto presso Dynaback. Il prodotto è già stato sperimentato con un importante produttore, Nestlé Bulgaria. «Per il team di Dynaback, è stato fondamentale avere la possibilità di condurre una sperimentazione con un’azienda internazionale come Nestlé. Questo ci ha consentito di avviare la costruzione del nostro database di movimenti e di ottenere risultati direttamente sul campo», afferma Valcheva.

Indumenti intelligenti

Dynaback è una maglietta con un sistema integrato di sensori inerziali che si estendono lungo la colonna vertebrale e le braccia. Tutti i sensori sono collegati a un microprocessore elettronico e a una batteria. Il materiale elastico consente una maggiore mobilità di movimento, essenziale sul posto di lavoro. Il dispositivo si ricarica durante la notte e i dati vengono trasferiti al server di Dynaback. I dati vengono analizzati e controllati rispetto al database esistente, basato su regole ergonomiche. «I sensori avvisano l’utente tramite una leggera vibrazione nel momento in cui esegue un movimento dannoso per la colonna vertebrale e per il tronco, in base agli standard di ergonomia», aggiunge Valcheva. Potrebbe trattarsi di un movimento di rotazione, flessione o inarcamento eccessivi.

Analisi dei dati

I dati raccolti dai sensori sono memorizzati nel server per essere elaborati nel lungo periodo e forniscono all’utilizzatore un’analisi complessiva dei suoi movimenti e della sua postura. «Inoltre, le analisi dei dati aiuteranno i responsabili per la sicurezza, la salute e l’ambiente, il personale medico e i dirigenti operativi a tenere traccia della salute e della sicurezza dei dipendenti, oltre che a migliorare le procedure di lavoro», osserva.

Prototipo in produzione

Dynaback sta attualmente lavorando al prototipo finale. Fin dalle sperimentazioni, l’azienda ha già iniziato a lavorare con due grandi aziende internazionali. Le sovvenzioni dell’UE hanno aiutato Dynaback a ottenere la fattibilità tecnica per il suo prodotto e a sviluppare ulteriormente il prototipo esistente. «Tramite l’esperienza con Nestlé Bulgaria, abbiamo incontrato il giusto specialista in ergonomia per supportarci nell’analisi dei risultati dei test e portare il nostro prodotto a un livello superiore», afferma Valcheva. Il team sta ora puntando a completare il prodotto e a concludere una prima trattativa con uno dei potenziali clienti. Dopodiché, l’obiettivo sarà quello di fabbricare il prodotto e introdurlo sul mercato. Sabri Mahdaoui, fondatore di Dynaback, conclude: «Crediamo nel potenziale dei nostri prodotti in molte aree, al di là del mercato del lavoro e della sicurezza. Non vediamo l’ora di aiutare le persone ad adottare corrette abitudini di movimento. Come atleta e ballerino, mi accorgo dei problemi nel modo in cui le persone stanno in piedi o camminano e di come questo peggiori quotidianamente la loro qualità della vita. E sono convinto che Dynaback possa essere di aiuto».

Parole chiave

Manuback, lavoro, schiena, dolore, intelligente, maglietta, cloud, sensori

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione