Skip to main content

ML-powered app and platform to identify skin changes over time

Article Category

Article available in the folowing languages:

Alla ricerca di segnali del cancro della pelle tramite foto dello smartphone

Il melanoma costituisce una delle forme più mortali di cancro della pelle, quindi prima viene scoperto, maggiori saranno le possibilità di sopravvivenza delle persone. Una nuova app mobile per la salute ne agevola notevolmente il rilevamento, combinando tecnologie visive e intelligenza artificiale. Questa app ha di recente registrato un milione di download e sta attirando l’interesse di medici e fornitori nazionali di servizi sanitari.

Salute

Il cancro della pelle è responsabile di un cancro su tre diagnosticato in tutto il mondo e si stima che più di 230 milioni di persone al mondo corrano un elevato rischio di sviluppare il melanoma. Ogni anno, vengono diagnosticati oltre 140 000 nuovi casi di melanoma in Europa, provocando più di 27 000 decessi. «Un mutamento della pelle, ad esempio un neo che cambia dimensione, forma o colore oppure un nuovo segno sulla pelle, può rivelarsi un segnale precoce di cancro della pelle e dovrebbe essere esaminato dal medico», afferma Jon Friis, coordinatore del progetto Miiskin, finanziato dall’UE. Il progetto si propone di combinare apprendimento automatico, visione artificiale e realtà aumentata per creare una tecnologia semplice e intelligente capace di monitorare, confrontare e individuare mutamenti della pelle. «Basandosi su immagini della pelle scattate dall’utente mentre è a casa tramite l’app Miiskin, la tecnologia permette all’utente di riscontrare meglio i cambiamenti sulla propria pelle che potrebbero essere un segnale precoce di cancro, che pertanto richiede l’intervento professionale di un medico. Il rilevamento precoce è fondamentale per un trattamento di successo», osserva Friis, amministratore delegato e fondatore della start-up Miiskin in Danimarca.

Controlli strutturati della pelle

L’app personale e proattiva, disponibile in versione gratuita e a pagamento, supporta l’utente nell’individuazione dei cambiamenti sulla pelle mentre esegue un controllo autonomo della propria pelle. Tramite uno smartphone, gli utenti possono scattare dei primi piani della loro pelle o di aree più estese del corpo a intervalli regolari. «La mappatura della pelle identifica ed evidenzia tutti i nei presenti sulla pelle, tra cui quelli sulla schiena. Scattando una serie di foto, è possibile confrontare tutti i nei evidenziati e vedere se ne sono comparsi di nuovi», spiega Friis. La funzionalità di mappatura sarà presto in grado di mettere in risalto automaticamente le differenze e i mutamenti sulla pelle che sono da tenere d’occhio. Tuttavia, Friis sottolinea che l’app Miiskin non offre alcuna diagnosi o valutazione sulla presenza del cancro della pelle, poiché è un compito che spetta al personale medico. Friis riconosce i vantaggi derivanti dal lavorare con utenti reali di Miiskin e dall’imparare come si comportano: «Abbiamo dovuto effettuare brevi iterazioni di sviluppo, assicurandoci che gli utenti finali dell’app potessero comprendere e utilizzare correttamente le sue funzionalità».

Riconoscimenti a livello internazionale

Miiskin si è già aggiudicato diversi premi per l’innovazione, specialmente tramite l’European Venture Forum 2018, il più grande concorso imprenditoriale europeo che conta la partecipazione di oltre 2 400 aziende concorrenti. Questa app è pure l’unico strumento di consumo a cui è stato conferito il riconoscimento di «approvato dermatologicamente» da parte dell’alleanza per la salute della pelle. Inoltre, è stata approvata e convalidata dal servizio sanitario nazionale nel Regno Unito e inclusa nella libreria delle app del servizio sanitario nazionale. La prima versione dell’app Miiskin è stata già scaricata più di 500 000 volte ed è ampiamente utilizzata in tutto il mondo. Tuttavia, Friis è soprattutto orgoglioso di un aspetto in particolare: «Il risultato più importante si riscontra nel momento in cui gli utenti ci dicono come sono riusciti a individuare dei cambiamenti anomali grazie alla nostra tecnologia per poi far rimuovere chirurgicamente i nei sospetti in tempo: molti di loro ci ringraziano per aver contribuito a salvargli la vita!».

Parole chiave

Miiskin, app, intelligenza artificiale, individuazione, melanoma, neo, foto, controllo autonomo, cancro della pelle, mappatura della pelle, smartphone

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione