Skip to main content

ANTIBIOTICS CONTROL FOR ALL

Article Category

Article available in the folowing languages:

Analisi del latte condotte ovunque e da chiunque

La resistenza agli antibiotici rappresenta un’importante minaccia per la salute e la catena di produzione alimentare costituisce una via di trasmissione diffusa. Per garantire che il latte sia privo di residui di antibiotici, è stata sviluppata una soluzione automatica per l’analisi che può essere condotta da qualsiasi operatore della filiera lattiero-casearia.

Salute

Il settore agricolo è il principale utilizzatore di antibiotici a livello globale. Sebbene ciò garantisca la sicurezza dei prodotti lattiero-caseari, al tempo stesso aumenta il rischio di contaminazione alimentare a causa dei residui di antibiotici. Presso gli impianti lattiero-caseari, sono in funzione gli attuali sistemi di rilevazione degli antibiotici e, dopo l’arrivo del latte e a seconda del risultato, un determinato lotto di questo alimento può essere accettato o rifiutato. Ciò non solo causa ritardi nel processo di produzione del latte, ma provoca anche inutili perdite finanziarie e può influire negativamente sulla credibilità dei singoli agricoltori.

Un test automatico per misurare i livelli di antibiotici nel latte

Il progetto TEST4ALL, finanziato dall’UE, presenta un cambiamento nel paradigma dell’analisi alimentare attraverso test inediti che agiscono in loco e in tempo reale. «Il nostro obiettivo è stato quello di sviluppare un sistema automatico di rilevazione degli antibiotici che può essere gestito da chiunque, in ogni punto della catena di produzione lattiero-casearia e in qualsiasi momento», spiega Pedro Razquin, coordinatore del progetto e amministratore delegato di ZEULAB. In questo contesto, il gruppo del progetto ha creato un test in grado di rilevare almeno 50 antibiotici in un unico esame. Il test si basa sull’inibizione della crescita microbica di Geobacillus stearothermophilus tramite una tecnologia straordinaria che misura la cinetica della crescita batterica in tempo reale. Il latte viene aggiunto alla provetta e l’esecuzione del test avviene automaticamente, utilizzando algoritmi specifici che integrano vari parametri. Il sistema viene gestito attraverso un’applicazione per smartphone e i risultati sono conservati nel cloud, così da poter essere condivisi in tempo reale. Il dispositivo di Test4all ha ottenuto la certificazione di conformità ai requisiti del mercato ed è passato con successo alla produzione su scala industriale. Le attività divulgative sono rivolte alla sensibilizzazione sull’importanza dell’autocontrollo degli antibiotici e alla dimostrazione dei vantaggi di TEST4ALL per l’utente finale.

Benefici e prospettive future di TEST4ALL

Gli impianti lattiero-caseari raccolgono quotidianamente il latte dagli agricoltori, il che richiede una cooperazione efficace nell’ambito dell’intero settore al fine di garantire che il latte sia privo di antibiotici. Il sistema di TEST4ALL fornisce una soluzione di controllo degli antibiotici di nuova generazione basata su un accurato test biologico e l’automazione del test consente l’analisi in loco, oltre alla condivisione immediata dei risultati. Queste caratteristiche forniscono ad agricoltori e caseifici l’opportunità di condurre analisi per rilevare gli antibiotici prima e durante il trasporto del latte nei furgoni. L’integrazione dei risultati in un sistema informatico in tempo reale sostiene la cooperazione lungo la filiera lattiero-casearia, dai piccoli agricoltori delle aree rurali fino ai grandi caseifici moderni, migliorando così la sostenibilità del settore. L’adozione di questo sistema consentirà agli impianti lattiero-caseari di prendere decisioni tempestive nella gestione di latte non conforme, risparmiando i costi associati al trasporto e all’eliminazione dello stesso. Inoltre, il sistema può contribuire ad aumentare la resa produttiva di latte da parte degli agricoltori, attraverso un attento controllo degli animali trattati. «Riteniamo che questo sia il primo passo per cambiare il modello di analisi del cibo durante la produzione alimentare», sottolinea Razquin. Complessivamente, TEST4ALL dimostra che, in presenza delle giuste risorse, persone non qualificate possano contribuire al controllo della sicurezza alimentare in ogni fase della produzione. In futuro, un’analisi simile a quella di TEST4ALL potrà essere attuata per altri rischi alimentari, tra cui allergeni e agenti patogeni.

Parole chiave

TEST4ALL, latte, antibiotici, lattiero-caseario, test, sistema di rilevazione degli antibiotici, Geobacillus stearothermophilus, applicazione per smartphone, catena di produzione lattiero-casearia, sicurezza alimentare

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione