Skip to main content

Safe architecture for Robust distributed Application Integration in roLling stock 2

Article Category

Article available in the folowing languages:

Tutti a bordo di un treno meglio connesso

Le nuove tecnologie, come la connettività 5G e la gestione dei dati, stanno rendendo i viaggi in treno più efficienti e sicuri.

Trasporti e Mobilità
Cambiamento climatico e Ambiente

Se si deve andare dal punto A al punto B, non c’è niente di meglio che prendere il treno. Infatti, il viaggio in treno è ampiamente considerato come uno dei mezzi di trasporto più efficienti e sicuri. Anche durante la pandemia, quando il trasporto pubblico rappresentava un rischio maggiore di infezione, viaggiare in treno era più sicuro che andare in macchina. Eppure, nonostante i risultati stellari del settore ferroviario, c’è ancora spazio per migliorare. «Anche se i treni di oggi soddisfano già standard di sicurezza molto elevati, le nuove tecnologie hanno aperto la via a un ulteriore miglioramento della sicurezza e dell’efficienza del sistema ferroviario europeo», spiega Aitor Arriola, un ricercatore del centro tecnologico IKERLAN. Con il supporto del progetto Safe4RAIL-2, finanziato dall’UE, IKERLAN si sta impegnando per integrare nei treni le più recenti tecnologie di comunicazione. «Il progetto ha studiato i vari modi per utilizzare la comunicazione wireless, interoperabile e a bordo», spiega Arriola. «Così facendo, abbiamo definito nuovi standard per i treni, una connettività avanzata e aperto la strada a ulteriori miglioramenti dell’efficienza e della sicurezza dei viaggi in treno.» Il progetto Safe4RAIL-2 è parte dell’iniziativa Shift2Rail dell’UE, che supporta le attività di R&S ferroviarie e mira a integrare le tecnologie avanzate in soluzioni ferroviarie innovative.

Maggiore accuratezza nella gestione dei dati

Con l’obiettivo di accrescere l’accuratezza della gestione dei dati nel bus di comunicazione del treno, il progetto si è concentrato sul sistema di controllo e monitoraggio del treno (TCMS, Train Control and Monitoring System). «Agendo come il cervello del treno, il TCMS controlla e monitora tutti i parametri e le funzioni del treno», aggiunge Arriola. «Per questo, qualsiasi miglioramento dell’efficienza del TCMS porta vantaggi sistemici.» Ad esempio, il progetto ha implementato la tecnologia TSN (Time Sensitive Network, rete sensibile al tempo) in un TCMS. Secondo Arriola, la TSN ha il vantaggio di creare, distribuire, sincronizzare e gestire le comunicazioni di dati in tempo reale. «Pur essendo la prima volta che questa tecnologia viene utilizzata nel settore ferroviario, il suo potenziale è enorme», spiega. «Aumentando la precisione temporale con cui un TCMS può gestire i dati di monitoraggio e controllo, l’uso della TSN aumenta significativamente la sicurezza di diversi sistemi ferroviari.» Il progetto ha inoltre sviluppato una soluzione wireless, basata sul 5G, per le comunicazioni a livello di treno. Eliminando la necessità di connessioni fisiche, la soluzione garantisce la connettività anche quando, per esempio, i vagoni ferroviari sono fisicamente sconnessi. Inoltre, poiché la comunicazione wireless coinvolge meno parti e componenti, c’è una riduzione complessiva dei costi di manutenzione. Non ultimo, il progetto ha sviluppato un’innovativa soluzione per lo sviluppo e il collaudo rapido di nuove applicazioni ferroviarie, includendo un sistema integrato HVAC unico nella piattaforma adattiva AUTOSAR.

Una base per nuove iniziative

Tutte le tecnologie ferroviarie avanzate del progetto Safe4RAIL-2 sono state prototipate e sottoposte a dimostrazione in casi d’uso reali. «Abbiamo dimostrato con successo come la tecnologia TSN possa migliorare la robustezza dei sistemi di comunicazione ferroviari e come l’uso di tecnologie wireless consenta configurazioni ferroviarie più flessibili», aggiunge Arriola. I prototipi di Safe4RAIL-2 fungono ora da base per nuove iniziative, compreso il progetto Safe4Rail-3. «L’obiettivo ultimo è quello di promuovere queste soluzioni da prototipi a prodotti in grado di migliorare l’innovazione e la competitività del settore ferroviario europeo», conclude Arriola.

Parole chiave

Safe4RAIL-2, treni, 5G, wireless, dati, gestione dati, ferrovia, trasporto, ferroviario, comunicazione, tecnologie, Shift2Rail

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione