Skip to main content

Using genetics to improve the quality and safety of sheep products

Article Category

Article available in the folowing languages:

Serie di marker microsatellite per la Pecora dal muso nero

Dal punto di vista economico, il settore ovino è molto importante in molte aree di pascolo montuose europee altrimenti inutilizzabili. Per la Pecora dal muso nero è stato compilato un elenco di marker genetici, in modo da poter incorporare i tratti importanti nei futuri schemi di selezione genetica.

Salute

Per alcune aree di pascolo europee, l'allevamento di pecore rappresenta la base dell'economia locale. Il settore del latte ovino è in espansione e nasconde un potenziale non ancora sviluppato, mentre il mercato della carne è solido. Da un punto di vista ecologico, l'allevamento ovino rappresenta un mezzo con cui preservare l'ecofisiologia dei terreni erbosi. L'ecosistema, in tal modo, non si evolverà determinando la scomparsa di piante e animali caratteristici. I membri del progetto GENESHEEPSAFETY finanziati dall'UE hanno effettuato ricerche genomiche per il miglioramento della qualità e della sicurezza dei prodotti ovini. Fattori quali la produzione e la qualità del latte e della carne e la resistenza alle patologie sono estremamente importanti per l'allevamento selettivo. Il miglioramento dei programmi di allevamento e della salute degli ovini implica una minore necessità di pesticidi chimici nella catena alimentare. I ricercatori del Roslin Institute, in Scozia, hanno analizzato la ricorrenza di marker genetici utili nella Pecora dal muso nero. Questa razza si è adattata molto bene alla sopravvivenza in regioni montane, dal momento che il vello di questi animali li protegge dalle clima rigido tipico di queste zone. Dal punto di vista commerciale, la lana rappresenta una specialità nel settore, mentre la carne è di qualità elevata. Il team di ricerca ha prodotto un elenco di marker microsatellite che potrebbero essere utilizzati per identificare tratti quantitativi utili in questo e in altri progetti simili. Il DNA microsatellite è costituito da brevi unità ripetitive generalmente neutre dal punto di vista genetico. Per tale motivo, rappresentano l'ideale per l'utilizzo come marker. Per ogni genitore (o montone da riproduzione), sono stati esaminati fino a 30 marker per cromosoma per un gruppo o insieme risultante. In base alla tecnica utilizzata, i campioni di marker erano differenti per ogni genitore. La fase successiva è stata l'identificazione del genotipo di tutta la discendenza e degli ascendenti per i marker dei montoni, in modo che quelli selezionati contenessero informazioni utili. La convenienza economica è importante negli studi di questo tipo visto il numero di geni in un genoma e delle lunghe procedure utilizzate. L'insieme di marker prodotti è stato utilizzato nella popolazione ovina dell'Istituto e può continuare a essere utilizzato in altri greggi commerciali a scopo di verifica. In linea con gli scopi del progetto, le informazioni sono totalmente accessibili da parte di chiunque sia interessato al miglioramento della salute e della qualità dei prodotti nel settore ovino. Gli allevatori d'Europa e di tutto il mondo possono contribuire alla promozione di questo importante settore in continua espansione.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione