Skip to main content

Bio-engineered micro Encapsulation of Active agents Delivered to Shellfish

Article Category

Article available in the folowing languages:

Il microincapsulamento per molluschi e crostacei più sani

I molluschi e i crostacei possono accumulare rifiuti fecali da fonti animali o umane, o tossine da fioriture algali, con gravi conseguenze per la sanità pubblica e l'economia. Prevenire gli impatti negativi della contaminazione e della malattia nei molluschi e nei crostacei è quindi un'urgente priorità.

Salute

Il progetto BEADS ("Bio-engineered micro encapsulation of active agents delivered to shellfish"), finanziato dall'UE, è stato istituito per affrontare le sfide poste da contaminazione e malattia. Il consorzio ha cercato di potenziare le risposte immunitarie di molluschi e crostacei e migliorare l'efficienza di purificazione utilizzando agenti attivi consegnati direttamente attraverso il microincapsulamento. Capsule digeribili contenenti alginato, un carboidrato gelatinoso insolubile che si trova nelle alghe brune, sono state date come alimento a diverse specie di molluschi e crostacei. I risultati hanno mostrato che il tasso di ingestione era collegato alla dimensione delle microcapsule, con le più piccole che venivano ingerite più rapidamente. Gli esperimenti hanno anche dimostrato la possibilità di utilizzare la tecnologia delle microcapsule per introdurre agenti biologici come i batteri nei molluschi e nei crostacei. Grandi quantità di batteri sono stati isolati nel corso del progetto BEADS. Alcuni sono stati isolati da molluschi o crostacei contaminati con acido okaidico e acido domoico, e caratterizzati con tecnologia di sequenziamento molecolare. I risultati hanno rivelato un'ampia serie di specie batteriche. Ulteriori esperimenti di utilizzo delle tossine hanno portato a quattro isolati batterici, selezionati per la loro capacità di scomporre le tossine in laboratorio. Numerosi batteri sono anche stati sottoposti a screening per l'attività antimicrobica contro un'ampia gamma di batteri e virus patogeni. Il batterio dell'acido lattico è stato identificato dopo il sequenziamento del DNA per l'attività antimicrobica contro ceppi di Listeria monocytogenes isolati da molluschi e crostacei. È stata isolata la sostanza attiva (E. hirae 3M21), e i tassi di sopravvivenza di E. hirae 3M21 libera e incapsulata sono stati valutati nell'acqua di mare. È stata valutata anche nei fluidi delle ghiandole digestive in mitili e ostriche. I risultati non mostravano perdita di vitalità. Sono stati eseguiti una serie di esperimenti per determinare l'effetto di immunostimolanti microincapsulati sul sistema immunitario delle ostriche. Lo scopo era incoraggiare una risposta immunostimolante contro il parassita delle ostriche Bonamia ostrae. I ricercatori hanno scoperto che la mortalità e l'impatto della malattia erano ridotti; ciò indicava una migliorata capacità di combattere la malattia. Gli esiti di BEADS aiuteranno quindi a proteggere la salute pubblica da crostacei e molluschi contaminati, e a ridurre le perdite economiche per tutti i settori e le comunità coinvolti nella produzione di crostacei e molluschi.

Parole chiave

Microcapsule, molluschi e crostacei, rifiuti, fioritura algale, salute pubblica, contaminazione, malattia, bio-ingegnerizzato, agenti attivi, risposta immunitaria, efficienza di purificazione, alginato, tecnologia delle microcapsule, batteri

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione