Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Sfruttare il sistema di osservazione della Terra dell’UE per offrire nuovi servizi al settore agricolo

Copernicus è un sistema europeo per il monitoraggio della Terra che si avvale di dati satellitari globali per fornire servizi di informazioni a vantaggio di tutti i cittadini. Un’iniziativa dell’UE ha contribuito a sfruttare il potenziale di questo programma per realizzare servizi di monitoraggio agricolo.

Alimenti e Risorse naturali

Copernicus, il programma di osservazione della Terra dell’UE, fornisce una grande quantità di informazioni per aiutare i fornitori di servizi, le autorità pubbliche e altre organizzazioni internazionali a migliorare la qualità della vita dei cittadini europei. «Tuttavia, esiste tuttora un ampio potenziale da sfruttare per creare nuovi e più specifici servizi destinati al monitoraggio agricolo mediante l’impiego dei dati ottenuti da Sentinel, l’insieme di satelliti appositamente concepiti per Copernicus», afferma Jose Moreno, coordinatore del progetto SENSAGRI, finanziato dall’UE. Il team di SENSAGRI ha sviluppato e fornito prototipi completi di servizi terrestri che possono essere integrati nelle catene dei processi operativi relative ai servizi di Copernicus. «Offriamo prodotti innovativi che non sono ancora presenti nell’attuale gamma di servizi offerti da Copernicus, come l’indice di superficie fogliare verde o senescente, i cambiamenti nella lavorazione del suolo, il rilevamento degli eventi di irrigazione e le mappe delle colture precoci», sottolinea Moreno. Questi nuovi prodotti contengono informazioni che finora non sono mai state regolarmente disponibili per i servizi agricoli. «Alcuni dei prodotti e il loro utilizzo congiunto hanno dimostrato un enorme potenziale per fungere da cardine delle procedure di monitoraggio nell’ambito della politica agricola comune».

Trarre il meglio dalle misurazioni ottiche e radar per nuovi servizi di base

«Tutti i prodotti rappresentano dei miglioramenti rispetto ai servizi terrestri, sia esistenti sia pianificati di Copernicus, per quanto concerne uno dei seguenti aspetti: precisione raggiunta, risoluzione spaziale/temporale o informazioni statistiche fornite a livello di parcella per le unità di gestione individuale», spiega Moreno. I sensori radar ottici e a microonde mappano le tipologie di colture in modo separato, ma se vengono utilizzate congiuntamente queste misurazioni sono in grado di generare mappe delle colture più valide, accurate e complete, oltre a garantire un aggiornamento più frequente. Lo stesso vale per quanto riguarda la determinazione dello stato e della salute delle colture, nonché degli stress a cui sono sottoposte. Gli studi sperimentali dimostrano che la combinazione dei dati ottici e radar può incrementare le capacità di monitoraggio. La principale innovazione offerta dai nuovi prodotti deriva da un impiego ottimale delle serie temporali di dati satellitari, soprattutto in termini di sinergia tra sensori ottici e radar. Ciò consente di colmare le lacune esistenti in caso di nuvolosità e migliora l’analisi delle serie temporali quando, con l’obiettivo di ottimizzare il monitoraggio temporale e rilevare meglio rapidi cambiamenti nelle dinamiche della vegetazione, vengono combinati diversi dati satellitari di input.

Un nuovo pacchetto di prototipi di servizi per il monitoraggio agricolo

I partner del progetto hanno convalidato con successo i prodotti e i servizi all’interno di siti agricoli di prova in Spagna, Francia, Italia e Polonia, che rappresentano adeguatamente la diversità delle colture europee. Questo completo insieme di prodotti è disponibile pubblicamente è può essere sfruttato da potenziali utenti. È possibile accedere ai prodotti attraverso un sistema di informazione geografica basato sul web. «SENSAGRI ha superato le limitazioni che ostacolano gli attuali prodotti di Copernicus concepiti per applicazioni nel settore dell’agricoltura, spesso non adeguati per molte aree agricole europee», conclude Moreno. Queste limitazioni dipendono da vari fattori, quali una risoluzione spaziale grossolana, una bassa frequenza temporale o la mancata corrispondenza tra i tempi di distribuzione dei prodotti e il momento in cui raggiungono il massimo livello di utilità per le parti interessate. In definitiva, i servizi proposti forniranno informazioni agricole ad elevata risoluzione spaziale, adatte ad applicazioni di monitoraggio a livello di campo in tutta Europa. Potenzialmente, i servizi potrebbero fornire un’ampia varietà di informazioni ai sistemi di supporto alle decisioni gestiti da organizzazioni pubbliche o private, fungendo da base per nuovi servizi a valle di Copernicus nel settore agroalimentare.

Parole chiave

SENSAGRI, Copernicus, coltura, satellite, monitoraggio agricolo, sensore, risoluzione spaziale

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione