Skip to main content

Future Occupant Safety for Crashes in Cars

Article Category

Article available in the folowing languages:

Previsioni virtuali degli incidenti per i veicoli automatizzati

Un progetto finanziato dall’UE presenta nuovi strumenti e metodi avanzati per le prove di sicurezza volti a garantire la protezione degli occupanti di veicoli automatizzati in caso di incidente.

Trasporti e Mobilità

In Europa, il livello di sicurezza previsto per i veicoli viene stabilito attraverso le normative ECE (requisiti di omologazione) e integrato, tra gli altri, dai test sui consumatori formulati e condotti dal programma Euro NCAP. Questi test rappresentano scenari di incidenti nella vita reale che potrebbero causare lesioni o decesso degli occupanti dei veicoli o di altri utenti della strada.

Manichini avanzati per la sicurezza dei veicoli

L’obiettivo principale del progetto OSCCAR, finanziato dall’UE, è stato quello di rendere possibile lo sviluppo di sistemi avanzati di protezione degli occupanti attraverso un approccio innovativo basato sulla simulazione. «Uno dei nostri obiettivi è stato sviluppare strumenti e metodi in grado di garantire la sicurezza degli occupanti negli incidenti in scenari di traffico misti che è estremamente probabile interessino in futuro veicoli automatizzati e relativi occupanti», spiega Werner Leitgeb, coordinatore del progetto e ricercatore principale di Virtual Vehicle Research GmbH. I veicoli a elevata automazione introducono posizioni di seduta alternative, più confortevoli e rilassate, e persino la possibilità di un sedile ruotante. Tali veicoli rendono necessari lo sviluppo, l’approvazione ai fini della sicurezza e l’omologazione di sistemi di ritenuta più avanzati e innovativi al fine di proteggere gli occupanti nei futuri incidenti stradali. OSCCAR ha riunito 21 partner, tra costruttori di apparecchiature originali, fornitori e organizzazioni di ricerca, che hanno collaborato a livello internazionale per ampliare e rafforzare ulteriormente le prove virtuali e lo sviluppo con manichini avanzati che consentiranno la valutazione di questi scenari di prova complessi. Nella pratica comune, i test di sicurezza per gli autoveicoli impiegano per i crash test delle riproduzioni in scala di esseri umani, tecnicamente noti come manichini sperimentali. Tuttavia, in genere la loro conformazione non tiene conto delle caratteristiche di eterogeneità quali il genere, l’età e altri fattori demografici che potrebbero influire sugli esiti di un incidente automobilistico. I ricercatori del progetto si sono avvalsi di dati biomeccanici per migliorare i manichini, in modo tale che raffigurino la reale conformazione fisica, diversamente da un dispositivo di prova standardizzato, e siano idonei alle esigenze future delle prove di sicurezza. La valutazione virtuale dei sistemi di protezione avanzati per veicoli convenzionali e quelli a elevata automazione fornirà supporto nel processo di omologazione dei posti a sedere di questi veicoli di nuova generazione.

Il futuro della previsione degli incidenti

I partner di OSCCAR hanno sviluppato una metodologia in grado di prevedere le configurazioni future di collisione per mezzo di dati sugli incidenti e le simulazioni precedenti all’impatto. Ciò permette loro di descrivere gli incidenti che potrebbero continuare a verificarsi con la guida automatizzata. Inoltre, il progetto OSCCAR ha realizzato uno strumento di simulazione delle collisioni open source per prevedere l’influenza dell’automazione e della sicurezza attiva, in base ai dati su incidenti e modelli di traffico per scenari misti che prevedono veicoli automatizzati e non. Questo strumento può integrare le attività delle prove virtuali attualmente svolte nell’ambito del programma Euro NCAP, per sostenere le prossime fasi del settore automobilistico verso la sicurezza. Nel complesso, il quadro sviluppato dal progetto OSCCAR affronta numerose sfide della sicurezza stradale del futuro che potrebbero presentarsi per l’ingresso di veicoli a elevata automazione e per i cambiamenti a livello demografico. Tale quadro contribuisce alla valutazione di scenari di traffico misto, progettazioni degli interni dei veicoli futuri, nuove posizioni di seduta per gli occupanti e invecchiamento della popolazione. Soprattutto, l’adozione dei risultati del progetto OSCCAR farà sì che la sicurezza, l’accessibilità e l’efficienza promesse dai veicoli a elevata automazione diventino realtà.

Parole chiave

OSCCAR, manichini, veicoli a elevata automazione, prove di sicurezza, omologazione, incidente stradale, crash test

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione