Skip to main content

ENergy aware BIM Cloud Platform in a COst-effective Building REnovation Context

Article Category

Article available in the folowing languages:

Una serie di nuovi strumenti migliora la riqualificazione del parco immobiliare

Architetti, costruttori, inquilini e proprietari possono ora collaborare per ammodernare le proprietà datate avvalendosi di strumenti digitali all’avanguardia e di una piattaforma online.

Cambiamento climatico e Ambiente
Energia

Il patrimonio edilizio unico e altamente diversificato dell’Europa rispecchia la storia e la diversità culturale del continente. Tuttavia, è vecchio e si rinnova troppo lentamente. Infatti, oltre il 40 % degli edifici residenziali europei è stato costruito prima del 1960 e circa il 90 % prima del 1990. Inoltre, il consumo energetico della maggior parte di questi edifici più datati risulta troppo elevato, arrivando a non soddisfare più i livelli necessari richiesti in quest’epoca improntata sulla salvaguardia del clima. Ciò costituisce una grande sfida per l’UE poiché proprio gli edifici residenziali sono responsabili di circa un terzo delle sue emissioni di CO2. Il progetto ENCORE, finanziato dall’UE, offre una soluzione volta a innalzare il numero di edifici ristrutturati, in Europa e non solo, utilizzando la modellizzazione dei dati per tracciare una mappa dell’intero ciclo di vita di un’opera di ristrutturazione. Le parti interessate possono quindi collaborare insieme e applicare i risultati al fine di migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

La collaborazione come elemento fondamentale

Daniel Obreiter e Sebastian Scholze dell’Istituto ATB di tecnologia applicata ai sistemi di Brema, in Germania, che coordina il progetto, hanno guidato un consorzio composto da 11 partner europei impegnati nell’elaborazione di un sistema che renderà più efficienti ed economiche le ristrutturazioni. «ENCORE annovera figure esperte negli ambiti della modellizzazione 3D, dell’intelligenza artificiale (IA), del riconoscimento delle immagini e dell’efficienza energetica», spiega Scholze. «Stiamo realizzando una soluzione di modellizzazione delle informazioni di costruzione (BIM, Building Information Modelling), basata sull’IA, che è appositamente concepita per le ristrutturazioni, mentre i sistemi BIM attualmente disponibili si concentrano principalmente sugli edifici nuovi», continua. «Ciò comporta un sistema di servizi che raccoglie i dati dagli edifici. Successivamente, gli inquilini verranno muniti di strumenti mobili per catturare e visualizzare immagini degli spazi interni.» Inoltre, l’utilizzo di droni contribuisce alla misurazione e alla modellizzazione degli edifici più vecchi. Grazie a un’assistenza appropriata, architetti e progettisti sono in grado di creare modelli tridimensionali dai dati interni ed esterni e quindi ultimarli con il software BIM odierno o adattarlo affinché presenti i vantaggi di efficienza energetica offerti da diverse opzioni di riqualificazione. Secondo Scholze: «I sensori LiDAR (di rilevamento e distanza della luce) svolgono un ruolo importante per la registrazione tridimensionale dei locali; tuttavia, è possibile valutare anche le foto. I gemelli digitali dei locali vengono poi corredati di informazioni aggiuntive per simulare diversi scenari di utilizzo.» Un altro obiettivo del progetto è permettere a tutte le parti coinvolte di comunicare tramite una piattaforma uniforme. Ad esempio, gli artigiani commissionati possono impiegare la piattaforma basata su web per visualizzare nel dettaglio gli interventi necessari. «I dimostratori dei primi componenti del sistema BIM sono già utilizzati, compresa la raccolta di dati mediante droni», osserva Obreiter.

Vantaggi economici e sociali

Rendendo l’intero processo di ristrutturazione più snello e trasparente, ENCORE offrirà vantaggi al settore edile e software. Per di più, i costi per il processo di ristrutturazione saranno drasticamente ridotti, risultando più convenienti per i proprietari di immobili e aumentando il tasso di ristrutturazione del parco immobiliare. Pertanto, il progetto favorirà il settore delle ristrutturazioni, accrescendo la quota di immobili ristrutturati a livello europeo e mondiale, fornendo strumenti BIM efficaci ed economici che si occupano dell’intero ciclo di vita della ristrutturazione. Le ristrutturazioni edilizie possono inoltre svolgere un ruolo determinante nella ripresa economica europea all’indomani della pandemia di COVID-19. «ENCORE migliorerà la condivisione delle conoscenze, mettendo inoltre a disposizione prodotti e servizi innovativi e migliori che rispondono alle esigenze dei clienti. Il progetto rafforzerà la competitività delle imprese di ristrutturazione europee nel mercato globale», conclude Obreiter.

Parole chiave

ENCORE, parco immobiliare, ristrutturazione, IA, BIM, LiDAR, piattaforma online

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione