Skip to main content

Expanded Quality management Using Information Power for Maternal and Newborn Health in Africa

Article Category

Article available in the folowing languages:

Migliorare la salute della madre e del neonato in Africa

In Africa, la continuità delle cure che v dalla gravidanza alle cure postnatali in Africa è messa in difficoltà da ostacoli persistenti, presenti sia dal lato della domanda (basso utilizzo) che dal lato dell’offerta (bassa qualità e carenza di servizi).

Salute

L’obiettivo generale del progetto EQUIP (Expanded quality management using information power for maternal and newborn health in Africa), finanziato dall’UE, riguardava il miglioramento degli esiti sanitari neonatali e materni attraverso la gestione della qualità (QM). In particolare, EQUIP si è adoperato per sviluppare e realizzare innovativi interventi per la salute basati su prove in Tanzania e Uganda, entrambi paesi africani poveri di risorse. Con il supporto di dati di alta qualità generati a livello locale che ne corroborano lo sforzo, il progetto ha incluso responsabili sanitari, strutture sanitarie e comunità nel processo di risoluzione di problemi. Il progetto ha fondato il suo approccio per il miglioramento della qualità sul Modello collaborativo per il miglioramento, promosso dall’Institute for Healthcare Improvement (IHI). Si tratta di un approccio di apprendimento rapido a breve termine, che facilita miglioramenti in aree specifiche. Sono stati utilizzati i cicli Plan-Do-Study-Act per identificare i fattori che incidono sulla qualità delle cure materne e neonatali e per migliorare la QM. Sono stati raccolti dati attraverso sondaggi presso famiglie campione e censimenti periodici di strutture sanitarie. Sono stati costituiti team di miglioramento della qualità a livello di distretto, struttura sanitaria e comunità. È stato fornito un sostegno regolare, tramite sessioni di apprendimento trimestrali, supervisione, assistenza professionale e visite di tutoraggio. Il team ha analizzato le politiche esistenti e le strozzature rispetto alla realizzazione della QM. Ha scoperto che, per facilitare l’attuazione della QM e migliorare gli esiti sanitari per le madri e i neonati, occorre una migliore governance a livello distrettuale e nazionale. Tra le misure introdotte per migliorare gli esiti sanitari nelle madri e nei neonati, figurano strutture come fondi comunitari per il trasporto d’emergenza e l’inclusione degli uomini nella pianificazione delle nascite. Inoltre, sono state assunte iniziative per elevare la qualità attraverso una migliore documentazione, riparazioni tempestive di attrezzature e reintegro delle scorte mediche esaurite. Nel complesso, sono stati osservati miglioramenti di minore entità in Uganda rispetto alla Tanzania, probabilmente a causa di fattori contestuali, quantità inferiori di risorse finanziarie e minore controllo locale sulle stesse a livello di distretto in Uganda, rispetto alla Tanzania, per affrontare e superare problemi identificati nella QM. È stato anche rilevato che la disponibilità di farmaci critici e scorte risulta superiore in Tanzania che in Uganda. Ciò nonostante, la prova positiva di miglioramenti realizzati attraverso il solo potenziamento della QM suggerisce che è possibile salvare un numero maggiore di madri e dei loro bambini senza nuove tecnologie. EQUIP è riuscito a dimostrare il valore della QM a livello di distretto, struttura sanitaria e comunità. Le attività del progetto hanno condotto a rapidi miglioramenti nelle strutture sanitare e un maggior coinvolgimento della comunità. Gli esiti hanno suscitato l’interesse di soggetti interessati chiave, con la prospettiva di ridurre i tassi di mortalità di madri e neonati. Guarda il video del progetto qui.

Parole chiave

Salute neonatale, Africa, cure postnatali, gestione della qualità, salute materna, interventi per la salute

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione