Skip to main content

Consumer-safe and thermally-stable bioplastic formulation with controlled biodegradation properties for agricultural and horticultural accessories

Article Category

Article available in the folowing languages:

Plastica biodegradabile per l’agricoltura dell’UE

Nell’intento di ridurre i rifiuti di plastica nell’UE, i ricercatori hanno sviluppato un materiale bioplastico biodegradabile al 70 %.

Cambiamento climatico e Ambiente
Alimenti e Risorse naturali

Ogni anno, i settori dell’agricoltura e dell’orticoltura dell’UE generano 1 200 tonnellate di rifiuti di plastica: quasi il 30 % proviene da reti, fermagli, vasi e vassoi. Poiché queste plastiche a base di petrolio non biodegradabile vengono gettate via dopo ogni raccolto, possono trasformarsi in rilevantissimi inquinanti dell’ambiente. Poiché le plastiche biodegradabili esistenti non sono adatte a scopi agricoli, l’iniziativa DEGRICOL (Consumer-safe and thermally-stable bioplastic formulation with controlled biodegradation properties for agricultural and horticultural accessories), finanziata dall’UE, si è occupata di sviluppare accessori biodegradabili per il settore dell’agricoltura-orticoltura a prezzi contenuti, sicuri per i consumatori. Per produrre vasi, fermagli e reti, DEGRICOL si è servito di una plastica biodegradabile stampabile ottenuta da risorse rinnovabili come l’amido di mais. Per ottenere una maggiore biodegradazione, i ricercatori hanno inoltre inserito nella plastica additivi naturali come la lignina proveniente da rifiuti agricoli e acido umico ottenuto da compostaggio. Dopo aver scelto formulazioni di plastica idonee, DEGRICOL ha testato la stabilità dei materiali a diverse condizioni di pH, temperatura, raggi ultravioletti e stress, oltre alle proprietà di degradazione sotto terra. I ricercatori hanno anche accertato che nessun composto tossico migrasse dai contenitori in plastica alle piante destinate al consumo alimentare. DEGRICOL ha anche dimostrato che il surfattante che controlla la degradazione non influenza le proprietà meccaniche del rispettivo composto. I ricercatori, nell’intento di ottenere un prodotto a base biologica al 100 %, hanno realizzato valori del 60-70 %, ovvero il massimo raggiungibile tramite stampaggio per compressione a iniezione. Attraverso la creazione di una bioplastica di origine naturale e biodegradabile, gli esiti di DEGRICOL forniranno ai settori europei dell’agricoltura e dell’orticoltura sostituti competitivi ed ecocompatibili agli attuali prodotti di plastica. Inoltre, le plastiche sicure per i consumatori di DEGRICOL consentiranno al settore europeo della bioplastica di competere vantaggiosamente con i prodotti a base di petrolio.

Parole chiave

Biodegradabile, rifiuto di plastica, bioplastica, agricoltura, orticultura, DEGRICOL

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione